invecchiamento della pelle

5 Posts Back Home

Covid- face: gli effetti della pandemia sulla pelle

Si chiama Covid- face: viso stanco e invecchiato effetto di una pandemia globale che ci ha coinvolto tutti Finalmente abbiamo detto addio all’odiato ed ora finalmente passato 2020, un anno che ha segnato indistintamente le vite di tutti noi. Viso stanco, colorito spento e pelle impura sono le caratteristiche principali che quest’anno difficile ha lasciato sulla nostra pelle. Di certo ci saranno stati anche aspetti e ricordi positivi ma quest’anno senza rendercene conto ha lasciato segni sul nostro corpo, complici la mascherina e lo stress psicologico covidcausato da un lockdown generalizzato. Per questo motivo ho deciso di dedicare un articolo a come affrontare con lo sprint giusto il nuovo anno. Anche se è difficile, lasciamoci alle spalle la tristezza e portiamo con noi tutto ciò che di buono c’è stato fino ad ora. Per quanto riguarda la pelle, ovviamente non basta solo la buona volontà ma necessita di una skin…

La Glicazione: il lockdown sulla pelle

La Glicazione, fenomeno ancora sconosciuto in realtà è stato un effetto molto comune e uno dei segni che il lockdown ha apportato sulla nostra pelle. Iniziamo dal principio! Il lockdown, il distanziamento sociale e l’impossibilità di uscire, ha indotto molte persone a trovare conforto nei dolci e negli alcolici. A chi non è successo di non affogare dispiaceri e malumori nei dolci?! Quando però non sono solo eccessi, a risentirne non è soltanto il peso ma si aggiungono anche i danni che questi provocano sulla pelle, accelerando il processo di invecchiamento. Cos’è la glicazione? Innanzitutto partiamo dal principio e spieghiamo cosa si intende per glicazione. La glicazione è una reazione che avviene naturalmente nel nostro corpo, in cui molecole di zucchero si legano alle proteine. Quest’ aggregazione crea una nuova molecola detta glicoproteina, subisce varie trasformazioni e si accumula nell’organismo, andando ad alterare la struttura della pelle, in particolare…

Pelle sonnambula: quando la pelle non dorme

Sappiamo tutti che il sonno apporta numerosi benefici al nostro organismo e di conseguenza anche alla nostra pelle. Infatti dormire 8 ore al giorno è il primo consiglio degli esperti per godere di tutti i benefici del sonno. Non sempre però è possibile, capita infatti di non riuscire a prendere sonno perché si è tesi o troppo stressati o semplicemente si è abituati a fare le ore piccole. Tutto ciò non giova però alla salute e di conseguenza alla bellezza della pelle, ma perché? La risposta sta nei ritmi biologici che segue la pelle e che influenzano anche la produzione di collagene. Il suo nome specifico è ritmo circadiano, una sorta di orologio biologico. Ogni giorno, infatti, si ripetono periodicamente determinate condizioni nel nostro corpo, come ad esempio il ritmo sonno veglia regolato in base alla luce e alla temperatura dell’ambiente. Come funziona? ogni giorno è suddiviso in cicli di…

7 cibi da mangiare in autunno per la tua bellezza

Così come d’estate vi sono dei cibi consigliati per mantenere l’abbronzatura anche con l’arrivo del freddo ci sono dei cibi adatti per mantenere la bellezza della pelle e mantenerla idratata e morbida anche d’inverno. Ogni alimento di stagione, infatti, va ad agire su una specifica esigenza della pelle del periodo autunnale. Basta seguire dei semplici consigli quindi e mangiare le cose giuste per proteggere la pelle dalle basse temperature e illuminare la pelle. In particolare frutta e verdura sono ricchi di vitamine per fare una scorta di nutrienti utili a tutto l’organismo ed in grado di affrontare l’inverno con la giusta carica Zucca per riparare i danni causati dal sole  L’ortaggio, tipico simbolo dell’autunno ed ornamento per le serate dark di halloween, in realtà è in grado di nutrire a fondo l’epidermide perché ricco di vitamina A e retinolo. La polpa dal canto suo invece è ricca di mucillagini…

Menopausa ed invecchiamento della pelle: come mantenere un aspetto giovane

Menopausa ed invecchiamento della pelle: come mantenere un aspetto giovane Durante le varie fasi della menopausa, come abbiamo visto, si assiste a numerose modificazioni della pelle. Infatti dalla pre-menopausa al post-menopausa, le alterazioni ormonali e nello specifico, la graduale diminuzione degli estrogeni innesca il naturale processo di invecchiamento. Perdita della lucentezza, opacizzazione, maggiore fragilità, disidratazione, perdita di elasticità e comparsa di nuove rughe e solchi sono le più frequenti variazioni che si osservano a livello cutaneo dopo la menopausa, e che tendono progressivamente ad accentuarsi con l’avanzare degli anni. L’invecchiamento della pelle è un fenomeno fisiologico che comporta la progressiva alterazione delle funzioni e dunque dell’aspetto esteriore della pelle del corpo e del viso: L’epidermide si assottiglia, la produzione di sebo e la capacità di trattenere l’idratazione diminuiscono, favorendo la formazione delle rughe. La pigmentazione cutanea può diventare irregolare, con la comparsa di discromie o macchie  Diminuisce la produzione di…

Navigate